Visualizza articoli per tag: rapporti famigliari

Sabato, 10 Ottobre 2020 11:53

Desiderio o possesso? (Seconda Parte)

Desiderio o possesso? (Seconda Parte)

Un approfondimento sul tema che ho introdotto nella precedente puntata di Briciole di Comunicazione (https://youtu.be/Ed6KkAPqDoI), con il quale andiamo insieme a vedere le due rispettive caratteristiche "sentimentali" degli appartenenti alla distonia dell'essere e alla distonia dell'avere..

Martedì, 06 Ottobre 2020 13:41

Desiderio o possesso? (Prima Parte)

Desiderio o possesso? (Prima Parte)

Ognuno di noi è mosso, sul piano inconscio, da impulsi che hanno a che fare con il desiderio o con il possesso, secondo lo Psicologo e Psicoterapeuta Stefano Benemeglio, padre della Psicologia Analogica.

Venerdì, 18 Settembre 2020 16:07

Il paradigma dei buoni rapporti

Il paradigma dei buoni rapporti

È proprio necessario fare un corso per mettersi nei panni dell'altro? Sapersi mettere nel punto di vista dell'altro, o essere incapaci di farlo, dipende anche dal grado di umiltà di ognuno, ma in certi casi è assolutamente consigliabile riuscire a farlo, anche solo per una mera questione di "sano egoismo", o semplicemente per non dover rimpiangere di non averlo fatto.

Sabato, 20 Aprile 2019 10:40

Il giovane d'oggi, ex Edipo che nasce già Re

Sergio Omassi Edipo 01I giovani d'oggi non sono sbagliati, sono il frutto di una mutazione antropologica che ha toccato soprattutto la famiglia.

Dovremmo smetterla di considerare i giovani d'oggi "sbagliati", rispetto a ciò che eravamo noi.

Il rapporto figli/famiglia si è rovesciato.

"Ai miei tempi" è indubbiamente un'espressione raccapricciante per un giovane che si trovi a doverla sentire pronunciata da un genitore, da un nonno, da un educatore o da un qualsiasi adulto.

Martedì, 11 Dicembre 2018 14:58

Quante realtà esistono?

realta primo e secondo ordineCosa è reale e cosa è soggettivo?

Secondo il modello Pragmatico della Comunicazione esistono due tipi di realtà. Vediamole insieme.

Realtà di primo ordine

Poniamo il caso che tu sia amante di un certo tipo di biscotti, che ne vai letteralmente pazzo, e che ogni sera ne mangi alcuni dopo cena, leggendo un libro sulla tua poltrona preferita. Ogni lunedì vai al supermercato e ne compri una confezione, che poi travasi in un contenitore di vetro: è la tua scorta fino a domenica sera.
Un martedì, però, ritorni a casa aspettandoti di trovare il vaso ancora piuttosto pieno e scopri che tuo figlio ne ha fatto fuori la metà con alcuni amici che sono venuti a studiare con lui nel pomeriggio.

La realtà di primo ordine è quella oggettiva: il vasetto di biscotti non è più colmo.

I 6 PIÙ VISTI

  • Linguaggio del corpo: alcuni gesti dei bambini
    Linguaggio del corpo: alcuni gesti dei bambini Come per l’essere umano, agli albori della specie, l’unico linguaggio era quello non verbale, così anche per i bambini il linguaggio del corpo è l’unico modo per comunicare fino a…
  • Linguaggio del corpo: i segnali della bocca
    Linguaggio del corpo: i segnali della bocca Esistono varie scuole di pensiero sulla comunicazione non verbale e, dopo averle prese in esame tutte nei miei quotidiani studi, ritengo che la visione dello psicologo Stefano Benemeglio sia la…
  • Linguaggio del corpo: i segnali di natura sessuale
    Linguaggio del corpo: i segnali di natura sessuale Nella scorsa puntata abbiamo visto insieme i segnali non verbali che riguardano la sfera affettiva e sentimentale, che è la seconda area emozionale della vita per importanza, dopo quella che…
  • Linguaggio del corpo: i vincoli affettivi
    Linguaggio del corpo: i vincoli affettivi In questo video prendiamo in esame tre segnali non verbali che offrono indizi su quelli che potremmo definire "vincoli affettivi".
  • Linguaggio del corpo: conoscere la predisposizione caratteriale
    Linguaggio del corpo: conoscere la predisposizione caratteriale Esiste un modo per capire, da come gesticola una persona, che tipo di carattere la contraddistingue? Ebbene sì e, grazie agli studi di Stefano Benemeglio, è possibile osservare la gestualità…
  • Sei RAZIONALE o ISTINTUALE?
    Sei RAZIONALE o ISTINTUALE? Per quale motivo alcune persone sono predisposte, possiamo dire “naturalmente”, a farsi coinvolgere dalle discussioni, anche molto accese in certe occasioni, mentre altre preferiscono, sempre sul piano inconscio, andare d’accordo…

BOOK

 

SERGIO OMASSI il saggio: Manuale per Relazioni Fondamentali

SERGIO OMASSI CHI

VAI AL BLOG