Cosa è cambiato?

Oggi, se la tua comunicazione non esce dal mucchio... si affida alla fortuna.

Ognuno di noi, ogni giorno della sua vita, dalla mattina alla sera viene letteralmente bombardato da innumerevoli messaggi promozionali. Non occorre accendere un televisore o una radio, gli spot ci colpiscono ormai ovunque: sul telefonino, sottoforma di sms testuali, su internet, sottoforma di banners animati, pop-up noiosissime, email di spam, e via dicendo. Se siamo in automobile vediamo cartelli pubblicitari sul ciglio della strada, oppure enormi tele che coprono interi edifici, se siamo in una sala d'attesa sfogliamo una rivista, che è un fiorire di advertising di ogni tipo.

34956Tutto questo ci ha spinti a una naturale selezione mentale, che ormai avviene in automatico nella nostra mente: se dessimo ascolto e ci fermassimo a ragionare su ognuno di questi messaggi giornalieri, arriveremmo a sera senza aver concluso alcunché di ciò per cui siamo pagati. La nostra mente ha messo a punto, quindi, un sistema di catalogazione, un po' come fa il nostro caro browser di posta elettronica, che spesso individua i messaggi di spam, cioè quelli con contenuto assolutamente pubblicitario e non informativo, e decide di non sottoporceli per non distrarci.

Le mente umana è più intelligente di un browser per fortuna, quindi il nostro modo di catalogare le informazioni varia a seconda del periodo. Ad esempio, se non dobbiamo cambiare l'automobile, è ben difficile che la pubblicità di una nuova vettura attiri la nostra attenzione, a meno che non faccia parte di una categoria di simboli precostituiti (una Ferrari di solito attira a prescindere, nel  bene o nel male della nostra considerazione). Ma quando decidiamo di cambiare auto, si attiva un nuovo programma che catalogherà le advertising sulle vetture interessanti, quindi ce le farà arrivare. Non solo: se decidiamo di acquistare una BMW, le advertising con il marchio BMW saranno le preferite dalla nostra attenzione. E ancora, se scegliamo un preciso modello di BMW, ad esempio il 320 Touring, quando saremo in strada noteremo tutte le BMW 320 Touring che incontreremo.

Questo vale per tutto, e ve ne sarete accorti: vale per un viaggio di vacanza, per un paio di scarpe, per un giubbotto, ecc.

Quindi, in linea di massima, cos'è che attiva la nostra attenzione, se non ciò che stiamo già desiderando?

Esistono però degli spot televisivi, delle advertising su riviste, che sono in grado di risvegliare il nostro desiderio: di colpo cominciamo a pensare e a parlare di un oggetto, solo perché il messaggio era talmente dirompente da spiccare per qualità emozionale sopra tutti gli altri.

Secondo i principi delle Discipline Analogiche e dell'Ipnosi Dinamica, campo in cui siamo esperti e formatori in aula, di solito succede quando il messaggio risveglia qualcosa di "distonico" in noi, e si muove in una delle aree emozionali della vita:

  1. FAMIGLIA D'ORIGINE (rapporto con i genitori)
  2. FAMIGLIA ACQUISITA (rapporto con amanti, partners, figli)
  3. SFERA SESSUALE (appagamento edonistico)
  4. AUTOREALIZZAZIONE (lavorativa, professionale, sportiva, hobbistica)
  5. RAPPORTO CON SE STESSI (gestione e controllo delle proprie emozioni - disturbi del comportamento)

Una volta individuato e scelto il Target per la propria comunicazione, quindi, è buona cosa valutare quale di queste 5 aree della vita deve essere veicolata affinché il messaggio faccia breccia nel più alto numero di fruitori possibili.

Noi sappiamo farlo.

 

 

CONTATTACI

Puoi chiederci un incontro gratuito
in cui conoscerci e valutare...
se siamo fatti l'uno per l'altro.

icona footer   +39 339 8269027

SEGUICI SUL WEB:

facebook  google plus  pinterest  linkedin  ello  tumblr
 
 
Vai all'inizio della pagina