Visualizza articoli per tag: sicurezza di se

Mercoledì, 01 Aprile 2020 15:48

Autostima e sicurezza di sé: due concetti diversi

Autostima e sicurezza di sé: due concetti diversi

Esiste una certa confusione tra i concetti di autostima e sicurezza di sé.

Etichettato sotto

power poseCredo che tutti voi abbiate sentito parlare del linguaggio del corpo e della comunicazione non verbale (CNV).

In commercio esistono parecchie pubblicazioni su questo tema, dalle più scientifiche alle più dozzinali; sui settimanali se ne parla spesso; ci sono serie televisive dedicate, come Lie to me e The Mentalist.

Esistono varie scuole di pensiero sulla CNV: alcune insegnano a leggere le micro espressioni del viso (la serie televisiva Lie to me è basata proprio su questa visione), altre, come quella da cui provengo che si chiama comunicazione analogica non verbale, interpretano i pruriti che scattano durante il dialogo e i conseguenti toccamenti del proprio corpo.

Io stesso ne ho parlato in uno dei miei primi articoli su questo blog: Il linguaggio del corpo, una lettura al di là delle parole.

Ho notato che nella stragrande maggioranza della sua divulgazione abbiamo parlato molto più di come leggerla sugli altri, e sottovalutato troppo spesso di raccontarvi la sua valenza eccezionale nell'auto-lettura e in quello che ci può offrire nei termini di autoconsapevolezza e benessere personale.

Martedì, 05 Luglio 2016 08:10

Autostima, sicurezza di sé e... maschere

fonzieCredo esista una certa confusione tra i concetti di autostima e sicurezza di sé. Spesso tendiamo ad assimilarli allo stesso significato, ma presentano due caratteristiche inconsce ben distinte.

La sicurezza di sé è il grado di efficacia che una persona ritiene di poter raggiungere in una particolare situazione o cimentandosi in una precisa sfera di competenza.

L'autostima, invece, è il canone di misura di quanto una persona piace a se stessa, o si ritiene degna di ricevere e godere le cose belle della vita.

job interview

Negli ultimi anni sono stato chiamato da varie aziende per selezionare o assistere silenzioso a selezioni del personale, così ho raccolto una certa quantità di dati e di impressioni, che vorrei condividere con voi, nella speranza che possano esservi utili qualora vi trovaste in una situazione del genere.

Innanzitutto, al di là dell'ovvio - che per esperienza così ovvio non è, chi si candida per un posto di lavoro dovrebbe essere consapevole che si sta mettendo "in vendita".

La prima impressione è quindi fondamentale, ma come si forma? Quali sono le leve su cui viene misurata nel bene e nel male?

Sabato, 06 Febbraio 2016 17:46

Il linguaggio della seduzione

female 839203 640

Cosa significa "sedurre"?

Sedurre è un verbo che etimologicamente deriva dal latino sedŭcere, composto dalla particella se, che significa a parte, via da e il verbo dŭcere che significa condurre, quindi nel suo significato originario sta per trarre in disparte. Alcuni ne fanno una lettura differente, partendo da secum ducere, che significherebbe condurre a sé.
In ogni caso, nell’accezione più comune oggi, quando pensiamo a questo verbo immaginiamo di invitare a cena qualcuno che ci in-teressa sessualmente, poi a vedere la nostra collezione di farfalle, poi a sedersi con noi sul divano e in seguito, di grazia, a copulare felicemente insieme a noi.

Per il latini non era così riduttivo: l'antica espressione suggeriva l'idea di accompagnare qualcuno verso la propria idea, coinvolgerlo, ottenere un consenso.

Anche un prodotto può essere seduttivo e condurci a se stesso, i pubblicitari lo sanno bene.

I 6 PIÙ VISTI

  • Linguaggio del corpo: alcuni gesti dei bambini
    Linguaggio del corpo: alcuni gesti dei bambini Come per l’essere umano, agli albori della specie, l’unico linguaggio era quello non verbale, così anche per i bambini il linguaggio del corpo è l’unico modo per comunicare fino a…
  • Linguaggio del corpo: i segnali della bocca
    Linguaggio del corpo: i segnali della bocca Esistono varie scuole di pensiero sulla comunicazione non verbale e, dopo averle prese in esame tutte nei miei quotidiani studi, ritengo che la visione dello psicologo Stefano Benemeglio sia la…
  • Linguaggio del corpo: i segnali di natura sessuale
    Linguaggio del corpo: i segnali di natura sessuale Nella scorsa puntata abbiamo visto insieme i segnali non verbali che riguardano la sfera affettiva e sentimentale, che è la seconda area emozionale della vita per importanza, dopo quella che…
  • Linguaggio del corpo: i vincoli affettivi
    Linguaggio del corpo: i vincoli affettivi In questo video prendiamo in esame tre segnali non verbali che offrono indizi su quelli che potremmo definire "vincoli affettivi".
  • Linguaggio del corpo: conoscere la predisposizione caratteriale
    Linguaggio del corpo: conoscere la predisposizione caratteriale Esiste un modo per capire, da come gesticola una persona, che tipo di carattere la contraddistingue? Ebbene sì e, grazie agli studi di Stefano Benemeglio, è possibile osservare la gestualità…
  • Sei RAZIONALE o ISTINTUALE?
    Sei RAZIONALE o ISTINTUALE? Per quale motivo alcune persone sono predisposte, possiamo dire “naturalmente”, a farsi coinvolgere dalle discussioni, anche molto accese in certe occasioni, mentre altre preferiscono, sempre sul piano inconscio, andare d’accordo…

BOOK

 

SERGIO OMASSI il saggio: Manuale per Relazioni Fondamentali

SERGIO OMASSI CHI

VAI AL BLOG