>
Mercoledì, 15 Maggio 2019 11:38

Conosci le fasi dell'amore? In evidenza

Scritto da

Sergio Omassi Fasi Amore 01Sono 4 le fasi che attraversa l'amore

Ha il suo apice nell'innamoramento, ha ispirato innumerevoli poeti e poetesse, ha spinto a fare pazzie un'infinità di persone e lo ha fatto sempre attraverso la chimica.

Do per scontato che tutti, anche il seduttore più incallito, mirino in fondo all'amore romantico.

Ci innamoriamo di chi può compensare i nostri difetti, le nostre mancanze, anche quelle che non confesseremmo mai neppure a noi stessi. Secondo la più evoluta - a mio parere - psicologia contemporanea1, il nostro desiderio non è mai, in realtà, verso una persona, ma verso il desiderio che quella persona prova: ci innamoriamo del desiderio dell'altro, desideriamo che ci desideri.

La cultura anglosassone ha colonizzato i nostri sogni e i nostri desideri, ci ha fornito e ci fornisce ogni giorno un catalogo di cose desiderabili, una lista di must have. Questo ci ha spinto a sottrarre valore all'essere umano per dirottarlo su vari stereotipi.

L'approccio romantico, quindi, durante i primi approcci, oggi viene dilazionato, offerto in gocce, a piccole dosi, poiché non siamo mai sicuri che il nostro potenziale partner desideri esattamente noi.

Dal romantico al seduttivo, forse è una questione di autodifesaSergio Omassi Fasi Amore 03

Per una sorta di auto-protezione oggi si privilegia un approccio più HARD, non romantico ma seduttivo.

Tendiamo ad essere strumentali finché riusciamo ad essere distaccati: finché l'altro è più coinvolto di quanto lo siamo noi tendiamo a sfruttarlo, a prendere di lui ciò che ci fa comodo, spesso secondo un processo inconsapevole, che si muove su un piano inconscio, senza un dolo deliberato.Questa è una tattica che non vince, anche se in amore sarebbe meraviglioso poter evitare parole come vincita e perdita: alla lunga i ruoli si possono sovvertire e il seduttore, aprendo al romanticismo, diviene il sedotto o anche il suddito.

Sergio Omassi Fasi Amore 02Cosa significa conquistare?

In ambito seduttivo non è altro che l'ottenimento di una momentanea sintonizzazione, che può avvenire solo se in entrambi i soggetti ha fatto capolino un senso di utilità dell'altro sul piano emotivo. Per nulla poetico, certo, ma la poesia l'ha inventata l'uomo, non esiste in natura.

Non sembra sia esaltante, nel lungo periodo, collezionare più sintonizzazioni con partner occasionali, fare tacche sul fucile per intenderci, poiché si vive una certa dose di sofferenza, anche se il vero solipstista tende a non ammetterlo mai.Il coronamento della seduzione avviene quando l'altro permane nello stato di oggetto di desiderio e qui la sofferenza viene meno.

Ogni persona è un universo e può avere su di noi un certo effetto.
Come ogni rapporto sentimentale importante è in grado di cambiare il nostro modo di essere e di percepirci, così ogni persona è una porta che si apre verso un nostro possibile cambiamento in meglio, è un'opportunità di crescita.

Quando il rapporto è come un fiume in piena - solitamente nelle fasi iniziali - il partner è una divinità, incarna i nostri ideali di bellezza al punto che amiamo anche i suoi difetti fisici, quelle ginocchia gemelle, quella cicatrice sul viso, quei denti leggermente storti...

In questa fase ne siamo colonizzati e spesso dipendenti, andando pericolosamente a ledere la nostra identità e, al contempo, creando lesioni anche nell'identità del partner, poiché focalizziamo la nostra attenzione solamente su ciò che vogliamo vedere, su ciò che può rendere possibile un per sempre, annullando, in un certo senso, la sua vera natura.

Sergio Omassi Fasi Amore 04Le quattro fasi dell'amore

Secondo vari studi comparati, risulterebbe che esistono 4 fasi nel ciclo dell'amore e soggiaciono a una regia meramente chimica:

  1. Disponibilità
  2. Passione
  3. Consolidamento
  4. Maturità

Inutile sottolineare che alle fasi 3 e 4 non sempre ci si arriva, secondo le statistiche recenti su separazioni e divorzi.

Sergio Omassi Fasi Amore 05FASE #01: La disponibilità

Regia: ADRENALINA e DOPAMINA.

La prima è una catecolamina della famiglia degli ormoni ed entra in circolo in situazioni di pericolo: a livello biologico, infatti, sembrerebbe che l'essere umano, poco prima di entrare nella fase dell'innamoramento o della passione viva una sensazione di forte pericolo. L'adrenalina provoca una dilatazione pupillare non appena percepiamo di essere graditi all'altro, esattamente come avviene in una preda che fiuta o intravede il suo predatore.

La dopamina è un neurotrasmettitore che potremmo chiamare tranquillamente droga pesante. Grazie alla dopamina possiamo passare intere notti svegli insieme al nostro oggetto del desiderio, a fare l'amore o a parlare, o entrambe le cose, senza avvertire un minimo senso di stanchezza, ma un continuo desiderio di averne di più, di vivere altri momenti così, altre ricompense.

FASE #02: La passione (o innamoramento)Sergio Omassi Fasi Amore 06

Regia: Feniletilammina

Un alcaloide della famiglia dei neurotrasmettitori che aumenta l'aspetto prestazionale e accende ancor di più il desiderio, anche sessuale.

Ci sono pareri discordanti sulla durata media della fase n. 2: alcuni parlano di 2 o 3 anni, recentemente Massimo Recalcati ha parlato di 7 mesi, dopo i quali entra in gioco la serotonina che abbassa notevolmente i livelli di coinvolgimento, favorendo il passaggio alla fase n. 3.

Sergio Omassi Fasi Amore 07FASE #03: Il consolidamento

Regia: Ossitocina

Questo ormone peptidico è prodotto dall'ipofisi e favorisce stati d'animo di attaccamento, che possono naturalmente favorire un matrimonio o la decisione di allargare la famiglia mettendo al mondo dei figli.

Nel migliore dei casi c'è una trasformazione della passione in disillusa tenerezza.

Nel peggiore dei casi la passione si trasforma, invece, in rassegnazione e sarà improbabile una fase n. 4 felice per entrambi.

Sergio Omassi Fasi Amore 08FASE #04: La maturità

Regia: Endorfine (morfino-simili)

Questi oppiacei endogeni favoriscono un effetto analgesico, calmante, molto simile a quello prodotto dalla morfina.

In questa fase, sempre che le prime 3 siano state fluide e felici, il partner, con la sua sola presenza, anche senza dire una parola, è in grado di stimolare nell'altro la produzione di endorfine e favorire, quindi, una naturale sensazione di benessere e tranquillità.

Nella versione migliore di questa ultima fase dell'amore, la cosa dovrebbe essere reciproca, ovviamente: entrambi i partner sono un farmaco naturale che viene attivato dalla semplice presenza.

In questa fase i soggetti tendono a ridurre le attenzioni sessuali ma hanno una funzione fisiologica reciproca molto forte: possono darsi carezze emotive (attenzioni positive) oppure causarsi tensioni di vario livello a seconda della comunicazione attuata.

E il tradimento?

Il tradimento è una variabile che può sovvertire gli equilibri di quello che dovrebbe essere un naturale viaggio attraverso le 4 fasi che abbiamo visto e merita un articolo dedicato.
A chi interessa?

______

NOTE

1 Per approfondire: ottimo il saggio di Massimo Recalcati

Letto 2828 volte
Sergio Omassi

Sono un life coach e un formatore: ti aiuto a prendere la direzione migliore, rispettando la molteplicità che ti contraddistingue.


SCRIVIMI, TI RISPONDERÒ PRIMA DI QUANTO TU CREDA

Vai all'inizio della pagina