Comunicazione Relazionale

Comunicazione Relazionale (33)

Qui trovi tutti gli articoli scritti da Omaxi riguardo alla comunicazione relazionale.

Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 marzo 2018, allo stagno Meder nel territorio di Serle (BS) è avvenuta una grave tragedia. Una tragedia ambientale di cui i media locali hanno parlato a lungo, per la quale si sono indignati ovviamente i cittadini, i cacciatori e tutte le associazioni ambientaliste (approfondisci QUI). Al di là dell'immane disastro, della violenza…
Lunedì, 04 Dicembre 2017 02:50

Meglio regalare oggetti o esperienze?

Scritto da
Sono rimasti pochi giorni per acquistare i nostri regali nei termini stabiliti dal calendario.Ultimi momenti di dubbi, indecisioni, euforie ed entusiasmi legati a qualche oggetto che abbiamo intravisto come potenziale bersaglio di desiderio per il nostro partner, i nostri figli, l'amica del cuore o vattelappesca. A parte i figli, con i quali bene o male, grazie alle letterine per Babbo…
Giovedì, 12 Ottobre 2017 15:42

Lo stupido: se lo conosci, lo eviti

Scritto da
Quanto sono pericolose le persone stupide? Fin da bambini siamo stati abituati, chi più chi meno, a sentirci chiamare stupidi qualche volta, da amici, da insegnanti vecchio stampo, da genitori, da preti e compagnia bella. Credo inoltre che la maggior parte di noi abbia a sua volta dato questo titolo a qualcuno, magari solo col pensiero. Prendiamo il primo vocabolario…
Martedì, 22 Agosto 2017 11:48

Un commerciante dovrebbe… un cliente potrebbe.

Scritto da
La gentilezza è un optional, che a molti costa parecchio. Sento spesso qualcuno che si lamenta per la “mala accoglienza” ricevuta in qualche negozio o ristorante da parte di commessi, camerieri o dei proprietari stessi.Una delle lamentele più frequenti è la mancanza di sorriso, seguita da quelle sui toni secchi e poco accoglienti, sulle risposte brusche, sul fatto che qualcuno…
Mercoledì, 14 Giugno 2017 09:55

Le tracce della sincerità

Scritto da
Quali sono i segnali per capire se una storia è credibile? Sono convinto che avrei molti più lettori per questo articolo se l'avessi intitolato "Quali sono i segnali per capire chi ti sta mentendo?" Non è un caso, infatti, che molti formatori che insegnano il linguaggio del corpo usino formule di questo tipo per reclutare iscritti, sostenendo di saper riconoscere…
Sabato, 20 Maggio 2017 11:48

Quando non si può tornare indietro

Scritto da
La trappola mentale della reversione. A volte accadono cose che ci fanno rendere conto di aver perso, di aver fallito nei nostri progetti, nei nostri piani. Valutiamo tutte le opzioni possibili, tutte le strategie attuabili e ci rendiamo conto che nessuna è ormai utile a risolvere la questione: il gioco è finito ed abbiamo irrimediabilmente perso la partita. A questo…
Venerdì, 12 Maggio 2017 15:10

Qualche dritta ai camerieri...

Scritto da
Come può un cameriere ricevere più mance? In Italia lasciare una mancia al ristorante non è una pratica molto comune, come invece lo è in altre zone dell'Europa o del mondo, in Paesi in cui il cameriere riesce addirittura a raddoppiare il suo stipendio grazie ai doni dei clienti. In un articolo molto interessante, che trovi QUI, si possono apprendere…
Mercoledì, 19 Aprile 2017 17:01

Dubbi sulla nostra razionalità

Scritto da
Siamo davvero esseri razionali? «Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce.» [Blaise Pascal] Alla domanda “Cos’è l’uomo?”, una delle risposte più classiche è: “L’uomo è un essere razionale”.Fin dai tempi antichi si è detto che la razionalità è la qualità essenziale che rende la razza umana così dissimile dalle altre specie da meritare di essere inserita…
Sabato, 25 Marzo 2017 10:09

Risonanza e dissonanza emotiva

Scritto da
Sul piano emozionale, creiamo più "duetti" o "duelli"? Gli studi sull'Intelligenza Emotiva, iniziati da Daniel Goleman negli anni ottanta del secolo scorso e tutt'ora in una fase molto fertile, stanno cambiando l’approccio al mondo delle emozioni, in maniera lenta ma continua, soprattutto in ambito lavorativo. Se fino a circa trent’anni fa le aziende misuravano la validità di un candidato secondo…
Martedì, 03 Gennaio 2017 15:50

Le parole killer

Scritto da
Ho scritto vari articoli in questo Blog sul linguaggio non verbale, essendo una materia che seguo e studio da più di vent’anni, ma per il mio primo articolo del 2017 voglio virare un po’ la rotta e parlarti di alcuni aspetti verbali, spesso sottovalutati nell’ambito della comunicazione interpersonale.Nessuno ci ha insegnato, né alla scuola dell’obbligo, né all’università – tranne forse…
Sarà capitato anche a te di notare un sonoro sbadiglio dell'interlocutore mentre stai parlando, raccontando qualcosa, spiegando un concetto. Sicuramente non l'hai presa bene poiché siamo abituati ad associare lo sbadiglio alla stanchezza, alla noia, al disinteresse.Forse ti sei fatto un esame di coscienza e hai pensato di essere stato logorroico, magari hai cambiato discorso, oppure ti sei infastidito per…
Martedì, 29 Novembre 2016 09:21

Cosa ci dicono le scarpe del nostro interlocutore?

Scritto da
Anche la scelta dell'abbigliamento e degli accessori che ci portiamo addosso è riconducibile al linguaggio del corpo, poiché esprime delle precise scelte relative a come vogliamo essere percepiti. Sono scelte spesso inconsapevoli che, però, creano impressioni specifiche nell'altro. Nel 2012 un gruppo di psicologi dell'Università del Kansas ha condotto una ricerca sulla correttezza della prima impressione basata sull'osservazione delle calzature…
Martedì, 08 Novembre 2016 10:31

Come si può uscire dalla pratica del monologo?

Scritto da
“La maggior parte della gente ascolta con l’intenzione di rispondere, non con il desiderio di capire.”[Arthur Conan Doyle] Chi di voi ha un profilo facebook ha sicuramente visto, anche più di una volta, questa frase nel suo streaming. È stata postata tantissimo, spesso senza nemmeno citarne la fonte: da molti è stata venduta come farina del proprio sacco, come tantissimi…
Se si ha un perché, si sopporta ogni come. In una zona arida dell'Africa ci sono tre uomini al lavoro, sotto il sole cocente.Un bambino si avvicina e, rivolgendosi al primo uomo che sta scavando con una pala nella dura terra, chiede: "cosa stai facendo?"L'uomo asciugandosi la fronte risponde: "Sto scavando, non lo vedi? Mi pagano per questo."Il bambino prosegue…
L'idea di scrivere questo articolo mi è arrivata quando ho visto, qualche mese fa, una splendida ed efficace campagna creata dall'agenzia francese Rosapark, per l'Associazione parigina Innocence En Danger, attiva dal 1998 contro la pedopornografia online. I creativi di Rosapark, con un vero guizzo di intelligenza, hanno trovato un modo di attirare l'attenzione dei genitori, simulando le cosiddette emoticon in…
Non è sano portare a casa i problemi di lavoro. Abbiamo tutti sentito o letto questa frase almeno una vota nella vita e sono convinto che non esista essere umano al mondo che non la trovi sacrosanta, nel suo tutelare le persone che amiamo, evitando loro di vederci nervosi a causa di noie lavorative. Permettetemi di riformulare la frase al…
Domenica, 18 Settembre 2016 09:58

Perché la fretta è una cattiva compagna?

Scritto da
Sto per terminare la lettura di un libro molto interessante, scritto da Jader Tolja e Francesca Speciani, dal titolo PENSARE CON IL CORPO. Lo acquistai un mese fa colpito, come accade spesso quando compro un libro "alla cieca", dal titolo e dalla sinossi, nella mia costante ricerca di apprendere nuovi aspetti dell'interazione corpo-mente. Credo sia uno di quei testi che…
Credo che tutti voi abbiate sentito parlare del linguaggio del corpo e della comunicazione non verbale (CNV). In commercio esistono parecchie pubblicazioni su questo tema, dalle più scientifiche alle più dozzinali; sui settimanali se ne parla spesso; ci sono serie televisive dedicate, come Lie to me e The Mentalist. Esistono varie scuole di pensiero sulla CNV: alcune insegnano a leggere…
Martedì, 05 Luglio 2016 08:10

Autostima, sicurezza di sé e... maschere

Scritto da
Credo esista una certa confusione tra i concetti di autostima e sicurezza di sé. Spesso tendiamo ad assimilarli allo stesso significato, ma presentano due caratteristiche inconsce ben distinte. La sicurezza di sé è il grado di efficacia che una persona ritiene di poter raggiungere in una particolare situazione o cimentandosi in una precisa sfera di competenza. L'autostima, invece, è il…
Giovedì, 16 Giugno 2016 14:33

Il pedaggio del pessimismo

Scritto da
Due amici, uno pessimista ed uno ottimista, si trovano a un certo punto in una situazione veramente difficile, una di quelle in cui non si vedono vie d'uscita. Entrambi si fermano a pensare, ognuno per i fatti suoi, alla realtà che stanno vivendo, quando il pessimista prende la parola e dice: "Siamo proprio in un mare di merda!" L'amico ottimista…
Mercoledì, 11 Maggio 2016 15:34

La sindrome da Capitano

Scritto da
Nella mia esperienza di consulente in azienda ho incontrato molti leader, alcuni dei quali hanno avuto la mia ammirazione per la capacità di gestione e la fluidità di lavoro che riuscivano a creare nel team, muovendosi soprattutto su un lato "umano", mantenendosi umili e riuscendo ad essere ottimi punti di riferimento per ogni singolo componente del gruppo.In questi casi fui…
Marco chiede a Roberta: "Come va?"Lei risponde: "Alla grande!" ma contemporaneamente si sfrega la base del naso con un dito. Chiedi a tuo figlio se ha fatto i compiti e lui, rispondendo "sì" fa un piccolo passo indietro. Il tuo amico dice: "Con quella donna non ci uscirei nemmeno su un'isola deserta", e appena dopo aver pronunciato quelle parole si…
Chi è sensibile, ovviamente lo è anche verso le critiche e quando le riceve la sua mente razionale prova frustrazione, risentimento o rabbia. La sua "ragione" lo protegge e gli rende difficile vedere in se stesso la causa del problema: a livello emotivo non può permettersi di avere torto. Il suo EGO vacillerebbe, insieme all'immagine che egli vuole dare di…
Venerdì, 08 Aprile 2016 13:42

Lasciarsi dopo anni è un danno per la memoria

Scritto da
I problemi emotivi derivanti dalla fine di una relazione durata anni sono ben conosciuti, purtroppo, da molti di noi, soprattutto da coloro che sono stati lasciati e non se lo aspettavano. In questi casi si parla di elaborazione del lutto, ovviamente non come morte fisica, ma come perdita affettiva e cambiamento. Tra i numerosi sintomi di disagio che un distacco…
Alcuni manuali sulle strategie di persuasione insegnano che il bravo operatore è colui che cerca di riflettere le posture o di assumere lo stile del proprio interlocutore, in modo da instaurare con lui una connessione emotiva. La PNL (Programmazione Neurolinguistica) parla da anni della tecnica del ricalco, detta anche rispecchiamento, che si suddivide in una serie di tipologie di ricalco:…
Martedì, 15 Marzo 2016 16:24

Gestire il cliente arrabbiato o insoddisfatto

Scritto da
Per riuscire in questa impresa, non certo facile senza i giusti strumenti, è consigliabile prestare attenzione all'EGO del cliente, anziché al reclamo in sè.In generale il cliente arrabbiato si divide in due categorie:- Quello che ha un legittimo motivo per esserlo.- Quello che si lamenta per una piccola cosa che lui stesso ha ingigantito. Il più critico è ovviamente il…
Negli ultimi anni sono stato chiamato da varie aziende per selezionare o assistere silenzioso a selezioni del personale, così ho raccolto una certa quantità di dati e di impressioni, che vorrei condividere con voi, nella speranza che possano esservi utili qualora vi trovaste in una situazione del genere. Innanzitutto, al di là dell'ovvio - che per esperienza così ovvio non…
Domenica, 28 Febbraio 2016 13:05

I codici stantii di alcune persone di potere

Scritto da
Siamo da parecchi anni in un nuovo secolo e, non so voi, ma io vedo ancora troppe volte codici comportamentali che sfiorano l'arroganza addosso a chi siede dietro scrivanie come quelle di manager, primari, notai, sindaci, assessori, dirigenti pubblici e, in generale, dove esiste un ruolo da difendere, o forse da sottolineare. Vorrei parlarne oggi, prendendo in esame alcuni di…
Pagina 1 di 2

logo AR 02

BOOK

amazon

CONTATTAMI SU WHATSAPP

whatsapp

logo white

Vai all'inizio della pagina